REGOLE   UNIVERSALI   NON   SCRITTE   DA   NESSUNA   PARTE   MA   CHE   SI   AVVERANO   SEMPRE 

1) Se sei brutto, schifoso, orrendo (ovviamente dal punto di vista
fisico) è inutile sparare tutte quelle stronzate riguardanti all’essere
bello dentro, che tanto ormai quel tipo di bellezza non conta più un
cazzo!

2) Se ci sono N ipotesi plausibili che si possono avverare, la peggiore è quella
che prevale nel 99% dei casi. Ovviamente resta sempre quell’1%… Che
statisticamente nel 99,9% dei casi non si avvererà mai!

3) Se sei maschio e non bellissimo è altamente probabile che nessuno ti
caghi. Se sei femmina e parecchio brutta e direi pure stronza, qualcuno
che ti viene dietro, bene o male lo trovi.

4) Se niente va per il verso giusto, sperare che in futuro tutto cambi,
è soltanto un’utopia. Se tutto va bene, è impossibile che in
futuro, tutto vada male. In altre parole se sei sfigato, resti tale,
se sei fortunato, resti tale.

5) Se hai sprecato molti anni della tua vita, è inutile dire “con il
tempo tutto passerà”, perchè la possibilità di tornare
indietro nel tempo non c’è. Quindi ogni lasciata è persa.

6) Se si desidera tanto fare qualcosa ma si è impossibilitati per cause
maggiori, è inutile consolarsi cercando di vedere gli unici e forzati
lati positivi. Se non ci sono, non ci sono.

7) Checchè se ne dica, ci sono cose, fatti, azioni, situazioni, emozioni, che, in certe occasioni, sono meglio di una scopata.

8) Mai dire “oggi è stato il giorno più bello della mia vita”, perchè alla prossima occasione quel giorno non conterà più niente.

9) Se appena arrivi, accade qualcosa di irrimediabilmente dannoso in
quel posto, nonostante tu non abbia fatto nulla, è inutile pensare e
giustificarsi. Avresti fatto meglio a non esserci così che certe cose probabilmente non sarebbero accadute.

10) Quando, mentre sei per strada o in qualche luogo, o lavori o giochi con il computer, o quando si fanno
acquisti, ti capitano le situazioni più assurde, sempre, è inutile
pensare di non essere sfigati (—>Questione di sfiga, sfortuna,
qualcuno che ce l’ha con noi. <— CIT. Marco Carena)

11) Se tutti vi fanno complimenti ma poi vi ritrovate soli, il problema
non sono gli altri, ma voi stessi. Fate parte di quella categoria di
persone, che hanno la loro “immagine plasmata in modo da non lasciare
ricordi duraturi nelle persone” (CIT. Film, Men in black).

12) Se vi ritrovate a dover superare un esame dove vi vengono poste 2
domande e la prima non la sapete bene, non gioite. La seconda domanda è
quella che, al 90%, sapete meno.

13) La metafora più esemplare per descrivere la vita è questa. La vita è come una partita a tetris: si sa che ha un termine, ma se i pezzi vengono incastrati bene, i punti saranno tanti (quindi si vivrà la vita in tutte le sue sfumature). Il problema è che man mano che i pezzi scendono, aumenta la velocità (infatti la
giovinezza dura poco) e sarà sempre più difficile incastrare i pezzi. Quindi se si sbaglia a mettere un pezzo (fatalità) all’inizio della partita, le basi sulle quali poggieranno i futuri pezzi (ossia il vostro futuro) si rovinano e in quattro e quatt’otto la vostra vita andrà a puttane.

14) Le cose incredibili accadono. Peccato che a chi è sfigato la
prossima sarà sempre peggiore della precedente; a chi è fortunato, invece, sarà migliore
della precedente. Dunque non è già questa una cosa incredibile?

15) Nella vita accadono i miracoli, è possibile fare sogni premonitori o
sognare persone che dettino numeri per far diventare miliardarie le persone.
Peccato che al momento giusto i miracoli non accadono mai.

16) Quando si è indecisi tra due cose, la probabilità di sbagliare è molto più alta di quella di fare (o dire) la cosa giusta.

17) Se sei un ragazzo normale, non sfonderai mai nella vita. Se sei una ragazza, stupida, stronza, scema quanto vuoi, ma normale dal punto di vista fisico (possibilmente bella) la carriera la farai sicuramente.

18) Se è troppo tempo che tutto ti sta andando bene, la più piccola cazzata manderà tutto a rotoli (vedi film “Chiedimi se sono felice”, la teoria della pallina e il piano inclinato), perchèla sottovaluterai in nome della fortuna che ti ha assistito fino a quel momento. Puntualmente, nel momento del vero bisogno, della vera svolta, la fortuna ti pianta in asso.

19) Quella volta che pianifichi qualcosa che potrebbe cambiarti la vita, sta pur certo che qualcosa non andrà per il verso giusto, semplicemente perchè gli imprevisti non accadono mai tranne che in quelle occasioni. Altrimenti si chiamerebbero, per assurdo, “previsti”.

20) Se la vita non ti ha mai dato niente sin dal principio, nonostante tu ce l’abbia messa sempre tutta, è inutile sperare che la situazione cambi, perchè continuerai a non avere basi o esperienze.

21) Se rispetti sempre le regole, sta pur certo che l’unica volta che non le rispetterai, per un periodo di tempo praticamente nullo (equivalente a qualche minuto nell’arco di anni e anni), verrai multato. La giustizia è dunque uguale per tutti?

22) Nel momento in cui ti identifichi in qualcuno o qualcosa che ti fa sentire a tuo agio, sistematicamente appena hai acquisito abbastanza fiducia, accade (o scopri per conto tuo) qualcosa che ti “smonta” del tutto, riportandoti alla tua condizione iniziale di disagio.

23) Quando per molto tempo compi un’azione abituale, quella volta che per un motivo o per un altro non la fai optando per un altra, ti sarebbe cambiata la vita.

24) Se hai un problema e ti vai a informare, tre volte su quattro si scopre che quattro persone su dieci hanno quel problema. Tu, dal tuo punto di vista, dirai: “solo a me poteva succedere” (perchè quattro persone su dieci sono meno della metà); Un esterno ti dirà che: “tanta gente ha il tuo stesso problema” (perchè quattro persone su dieci non sono così poche). Però intanto il problema era meglio se non ci fosse stato. Chi ha ragione?

25) La fortuna assiste i fortunati come i già ricchi diventano sempre più ricchi e i più poveri hanno sempre meno soldi. Perchè? Semplice, se sei fortunato non sei povero, quindi la Fortuna non conosce la povertà e quindi non potrà mai aiutare i poveri.

26) I valori sono relativi. Troppe cose, situazioni, parole sono condivise da un punto di vista comune. Ma questo è astratto, quindi per uno ha una valenza, per l’altro ne ha un’altra. Dipende tutto dal contesto.

27) Per alcune persone neanche nella finzione è possibile ottenere una rappresentazione soddisfacente della propria immagine e/o delle loro azioni.

28) Checchè se ne dica, i soldi fanno buona parte della felicità, aiutano sempre e in qualsiasi situazione e se li si ha in abbondanza è meglio di non averli.

29) C’è gente con dei problemi e va in giro a dire che la vita fa schifo. Ma c’è altra gente che se avrebbe quei problemi, sarebbe contenta di vivere.

30) Quello che è perso è impossibile recuperarlo, perchè la variabile Tempo corre sempre in avanti e mai all’indietro.

31) Un pezzo di merda è inutile modellarlo e cammuffarlo in modo da farlo sembrare più bello. Esso resterà sempre, dal punto di vista fisico e materiale, un pezzo di merda.

32) Molti matrimoni finiscono per colpa della diversità, che inizialmente era stata considerata da uno dei due membri della coppia il punto forte dell’altra persona. Quindi già dal principio si sa che non cè futuro con chi ti dice che gli piaci perchè sei diverso. I matrimoni che funzionano infatti, sono quelli dove si parla di compatibilità. Un esempio lo si può fare con la genetica: A voglia dire che io io ti voglio donare il sangue perchè ti voglio bene, pur sapendo che il mio tipo di sangue è di un gruppo sanguigno NON compatibile col tuo MA diverso. Li per li sembra che tutto funziona, ma poi ci sarà il rigetto.

33) Il Mac Donalds NON ti deluderà mai. Solo se ne abusi starai male.
Un computer NON ti deluderà mai. Solo se lo tratti male non si accederà più.
Un’auto NON ti deluderà mai. Solo se la tratterai male ti lascierà a piedi.
Un cane NON ti deluderà mai. Solo se lo bastoni non ti vorrà più bene.
Una donna NON ti deluderà mai: se la tratti male NON te la darà. Se la tratti bene pure. In ambo i casi non ottieni niente e quindi non hai niente da perdere!

To be continued…

P.S. Chi trova o si ricorda qualche altra regola universalmente vera ma
non scritta o mi contatti per msn o lasci un commento, poi provvederò
ad aggiornare.